Cosa fare in Val di Fiemme con bambini, anche piccolissimi? In questo articolo troverete diversi itinerari e attività a misura di bambini (e neonati) che abbiamo sperimentato in estate, senza però trascurare il divertimento per i genitori. In particolare, con noi viaggiavano i nostri figli di tre anni e mezzo e di due mesi e siamo stati quasi sempre insieme ad amici con due bimbe quasi coetanee dei nostri.

Qui la lista di spunti che spero possano esservi utili per pianificare la vostra prossima vacanza. Noi li abbiamo distribuiti in due settimane, a ritmo lento.

Fare tante passeggiate a misura di bambini

Iniziamo dalle passeggiate che vi consigliamo, testate senza passeggini ma con marsupio porta bimbi, per noi molto comodo per camminare in montagna. In ogni caso, abbiamo visto genitori con passeggini in tutti questi percorsi. Nei nostri 12 giorni di permanenza ne abbiamo sperimentate quattro e qui trovate i dettagli.

Quattro passeggiate a misura di bambino in Val di Fiemme

Prendersi del tempo per fare dello sport

Sia che viaggiate soli che in famiglia ( e in quest’ultimo caso mamma e papà riescono ad alternarsi nella gestione dei bimbi), è bello prendersi del tempo per fare dello sport. Ad esempio andare in bicicletta, correre o fare delle passeggiate. Qui è molto di moda anche lo sci di fondo su pattini. La ciclabile della Val di Fiemme, che da Molina, arriva a Predazzo in 17 Km e corre parallela al fiume Alvisio è un ottimo supporto per proseguire i vostri allenamenti. Approfittatene!

Gabri in bicicletta

Invece, per i mountain bikers, esistono molti sentieri e strade forestali in alta quota. Ad esempio, dal centro visitatori di Bellamonte parte un sentiero che va in direzione Val Venegia. Da qui passa per la Baita Venegiota, sale poi sulla strada forestale fino a incontrare i piedi delle Pale di San Martino e, attraversando i pascoli di mucche, arriva al Rifugio Segantini, a 2.373 m. Da qui si scende verso la Malga Juribello attraverso il bosco fino a tornare al punto di partenza a Bellamonte. Sono circa 25 Km da fare eventualmente anche con e-bike.

Fare un pic-nic al lago

Adoriamo fare pic-nic in vacanza, per noi è la massima espressione del relax. In montagna ci sono tanti laghi. Senza fare troppa fatica, il lago di Paneveggio è una bella location per fare una breve passeggiata e stendersi con un telo sulle sue rive per godersi un paio d’ore di relax, come abbiamo fatto noi.

Pic Nic al lago di Paneveggio
Pic-Nic al Lago di Paneveggio

L’aria è più fresca e, alle spalle di questo lago, il bosco rigoglioso rende la temperatura più mite. Non ci sono bar, ma troverete qualche panchina e bagni pubblici, oltre al parcheggio, presso l’area pic-nic Pulesi. Da qui partono anche alcuni sentieri in mezzo al bosco.

Visitare un birrificio

In Val di Fiemme c’è Birra di Fiemme, un agribirrificio a gestione familiare che esiste dal 1999. Nato dalla passione per la birra del padre Stefano, che oggi racconta la sua storia durante la visita guidata, l’azienda si è ampliata nel tempo e oggi è anche ristorante e negozio.

Birra di Fiemme

La location unica e la qualità del prodotto, rendono questo posto davvero speciale. Qui potrete sempre bere un’ottima birra artigianale (a listino ce ne sono circa 15 e potete acquistarle anche online o gustarle in uno dei ristoranti o locali della zona).

Consiglio di visitare il birrificio prenotando la visita guidata con degustazione. Orari e giorni cambiano in base al periodo dell’anno. Chiamate per sapere quando sono previste.

Visita guidata a Birra Fiemme

Trovate info anche tra gli eventi in val di Fiemme a questo utilissimo link

Mangiare le specialità locali in un vero maso

I masi sono le tipiche proprietà agricole tirolesi che comprendono il podere, la casa colonica, l’allevamento del bestiame e le attrezzature agricole. Alcuni di questi sono diventate residenza mentre altri sono ristoranti veri e propri come il Maso Speck o Tito Speck, dal nome dal suo fondatore, Tito Braito, noto in Val di Fiemme per i suoi speck e salumi.

Tito Speck – bistecca

Vi renderete subito conto che questo ristorante con bottega annessa è frequentatissimo da tutti i tipi di turisti, soprattutto da famiglie. Infatti c’è un parco giochi proprio fuori dal locale e da qui partono diversi sentieri a misura di bambino, tra cui quello del Bosco Nascosto. Se decidete di venire a provare la carne di Tito o i piatti tipici tirolesi nella carta del menù, prenotate con anticipo. Si prenota solo il posto all’interno del locale, quelli in esterno no. Se desiderate stare fuori o in veranda, arrivate presto!

Visitare i parchi giochi più belli

In Val di Fiemme ci sono diversi parchi giochi per bambini gratuiti o a pagamento. A Ziano di Fiemme, dove alloggiavamo, c’è il Suan Park, un parco avventura costituito da diversi percorsi sospesi a varie altezze da terra. Con l’aiuto di liane, ponti tibetani, teleferiche, reti e passerelle, i bambini di età superiore ai 4 anni potranno divertirsi passando da un albero all’altro con casco e imbragatura di sicurezza. Per i più piccoli, il Suan Park è anche un parco giochi tradizionale molto grande, con bar annesso per lo spritz d’ordine di mamma e papà.

Parco di Ziano (Suan Park)

Potete trovare altri parchi come Cermislandia, che si raggiunge prendendo la telecabina dell’Alpe del Cermis; il Regno dei Draghi di Gardonè o il Giro d’Ali, in località Le Fassane, che si può raggiungere da Bellamonte con la telecabina. Non lontano c’è anche Frainus, un parco sviluppato su un facile sentiero ad anello della durata di 40 minuti disseminato di giochi e di postazioni interattive.

Partecipare agli eventi locali

Se passate dall’Ufficio Informazioni del paese fatevi lasciare la lista degli eventi della Val di Fiemme relativi al periodo del vostro soggiorno. Per la seconda metà di agosto a noi è stato consegnato “un libro” di appuntamenti, alcuni dei quali possono esservi utili anche se il tempo è incerto. Noi abbiamo scelto un incontro di lettura per i bimbi, seguito da laboratori creativi e la festa dei pompieri di Ziano, che compivano 150 anni di attività.

Festa dei pompieri di Ziano

Riguardo ai vigili del fuoco, abbiamo appreso che in queste zone sono una vera istituzione e sono tutti volontari. In ogni paese, anche a poca distanza tra loro, c’è una stazione dei vigili del fuoco, pronti a intervenire per risolvere le emergenze locali.

Fare l’aperitivo tutte le sere

L’aperitivo serale, quando si è in vacanza in montagna, è d’obbligo. Non aspettatevi liste gremite di cocktail ma Spritz, Hugo, Birra e Radler saranno i vostri driver per l’aperitivo in Val di Fiemme. I bar di paese, come il Bar al Bunker di Ziano o il Bar Sport , sono dei luoghi di aggregazione fantastici e sembrano essersi fermati nel tempo. Con i bambini potete scegliere anche il bar dentro ai parchi giochi. Insomma non fatevi mancare questo momento di relax!

Aperitivo al Bar Sport di Ziano

Visitare Bolzano

Se avete qualche giorno in più e volete staccare dalle solite passeggiate, a circa un’ora di macchina c’è la bellissima e calda Bolzano, il capoluogo del Sud Tirolo e città dal fascino austriaco. Fate una passeggiata nelle vie del centro e pranzate in uno dei tanti locali della zona.

Bolzano

La stazione è in centro, ma se arrivate in auto, ci sono diversi parcheggi in città, il più centrale è quello di piazza Walther.

In agosto troverete le vie dello shopping e i locali gremiti di turisti . A noi piacerebbe tornare in primavera, con temperature più miti e meno persone in giro, per goderci una gita culturale un po’ più approfondita.

Avere un piano B in caso di pioggia

Il piano B in montagna è inevitabile. Se le previsioni non sono belle, abbiate pronti giochi in scatola o la lista delle attività da fare in zona disponibile all’Ufficio Informazioni, di cui ho parlato sopra. Potreste fare un giro in un centro più grande, dedicarvi allo shopping di prodotti tipici o andare al Planetario di Tesero. C’è anche il Museo Geologico di Predazzo o il Museo d’Arte Contemporanea a Cavalese. Certo la pioggia è noiosa, ma basta essere preparati.

Letture

Dove dormire in Val di Fiemme

Noi abbiamo scelto un appartamento nel centro del piccolo borgo per essere autonomi e avere più spazio per i bambini. Lo consiglio per comodità anche se molto semplice. Se siete interessati, dato che non si trova sui portali di prenotazione, contattatemi direttamente a inviaggioconnic[at]gmail.com

Vuoi condividere l'articolo?

Ti potrebbe piacere: