Tempo di Covid e di restrizioni.. infinite. Aprire un blog di viaggi nel 2020 non è stata sicuramente un’idea brillante. Quello che ci stiamo lasciando alle spalle è sicuramente uno dei periodi più neri della storia, e il turismo ne è stato fortemente attaccato.

Non ho trovato un dato ancora certo che quantifica il calo dell’industria nel 2020, ma in una nota dell’Istat si evince che solo in Italia nei primi 9 mesi del 2020 le agenzie di viaggi, i tour operator e i servizi di prenotazione registrano un calo del fatturato del 73,2% rispetto allo stesso periodo del 2019. Un vero disastro.

La cosa positiva, se c’è n’è una in tutto ciò è che, senza viaggiare possiamo comunque prenderci del tempo per ricordare i nostri viaggi passati e pianificare i nuovi.

Mai come quest’anno infatti sono tornati alla nostra mente gli itinerari che abbiamo percorso. Un anno fa proprio in questi giorni stavamo partendo per Tenerife, dove abbiamo trascorso una bellissima settimana a cavallo tra Natale e Capodanno. Il 2020 è partito molto bene per noi e sicuramente non ci saremmo mai aspettati di vivere il capodanno successivo sul divano, costretti a casa dal coprifuoco che parte alle 22 e in zona rossa per quasi tutte le vacanze natalizie.

Ne approfitteremo per giocare con Nic, rispolverare i ricordi di vecchi viaggi e pianificare il 2021. Saremo forse costretti a stare in Italia per un pò, chissà..

E per voi – quale sarà la tappa del primo viaggio post Covid?

Vuoi condividere l'articolo?

Ti potrebbe piacere: