Trovare qualcosa di buono da mangiare a Vienna non è assolutamente un problema. La città offre tantissime opportunità diverse e, per chi ha poco tempo e vuole spendere poco, oltre agli innumerevoli café, ci sono anche innumerevoli chioschi in strada dove si possono gustare i famosi wurlstel. Durante il nostro week end a Vienna di cui abbiamo parlato qui abbiamo provato un po’ di tutto, dalla Schitzel alla Sacher del Demel Café, fino ai wurstel, naturalmente. Qui i nostri sei consigli utili di locali in zone “tattiche” per visitare le bellezze di Vienna.

Stöckl im Park

Qui ci siamo innamorati, della schnizel e del gulash, sì, ma anche del locale. Si tratta di un luogo magico adiacente ai giardini del Belvedere che ha una bellissima veranda esterna e interni curati e minimalisti. Un locale che è anche una birreria, dove, tra le varie proposte di menù, c’è anche la degustazione delle loro birre. Da abbinare alla visita al Castello del Belvedere.

Café Demel

Uno dei famosi café storici dove, dopo almeno venti minuti di fila, ci si può sedere al tavolo per gustare una delle loro torte, tra cui ovviamente la Sacher Torte. Una tappa qui o al Cafè Sacher, o al Cafè Central è d’obbligo se si visita Vienna. Noi abbiamo provato solo due sacher e devo dire che quella del Demel aveva davvero una marcia in più… come il prezzo: 7,5 €. Abbinate la visita al Demel a una bella passeggiata in centro.

Naschmarkt

Si tratta del mercato cittadino, che si trova a sud della città a pochi passi da Karslplatz. Ci ha ricordato il Gran Bazar di Istanbul, in versione “elegante”. Fra le bancarelle troverete anche alcuni dei locali e ristoranti più famosi della città. Non abbiamo pranzato qui perché ci siamo passati a pomeriggio inoltrato, ma ci siamo accontentati di un bicchiere di Riesling e di Muskateller (vini locali).

Date un’occhiata al sito dell’ente turistico per qualche consiglio sui locali.

Vicino a Naschmartkt c’è la bellissima Karskirche e il Palazzo del Belvedere.

Street-food

A Vienna troverete una miriade di chioschi specializzati nella vendita di wurstel di tutti i tipi. Economici e gustosisissimi, i wurstel sono il tipico cibo da strada che vi consentirà di riempire la pancia in poco tempo e con pochi soldi. Viaggiando con i bambini, poi, sono l’escamotage migliore per mangiare al volo e ripartire per nuove mete in città.

Oltre ai famosi chioschi di wurstel, abbiamo anche trovato diversi punti vendita motorizzati dedicati al caffè e ai suoi derivati. A Karlsplatz, per esempio, c’ una bellissima e-bike che vende caffè della compagnia Mobile Coffee Company

Da Billa

Un po’ meno alternativo dell’appartamento ma molto comodo. Durante la nostra visita all’Hofburg ci siamo fermati in questo supermarket molto grazioso che aveva tavoli esterni con vista palazzo, tra l’altro, a disposizione dei clienti. C’è un angolo self service davvero molto fornito. Chi acquista può accedere ai tavoli esterni per consumare il cibo selezionato all’interno del locale.

A casa

Non si tratta di un locale ma piuttosto di un consiglio per chi, come noi, sceglie Vienna per un viaggio di famiglia con bambini piccoli. Di solito optiamo sempre per un soggiorno in appartamento proprio per essere autonomi nella gestione dei pasti. Mangiando a casa si possono sperimentare anche i piatti locali, soprattutto a Vienna, dove il cibo pronto di certo non manca in qualsiasi market. Durante il nostro soggiorno abbiamo cucinato un paio di piatti semplici ma con ingredienti locali (es: il famoso salame rosso fuoco insaporito con l’aglio, insieme al pane nero con i semi!).

Per sapere cosa abbiamo fatto e visto a Vienna in tre giorni con i bambini, ecco i nostri spunti

Cosa fare a Vienna in tre giorni con (o senza) bambini

Vuoi condividere l'articolo?

Ti potrebbe piacere: