Nel nostro viaggio tra Umbria e Abruzzo di cui ho parlato qui 10 giorni e 1600 Km tra Umbria e Abruzzo abbiamo scelto la Cantina Berioli di Magione (PG) per una degustazione di vini locali in una modalità scientifica.

Apro Google sull’ultimo tratto di autostrada che collega Perugia e Passignano sul Trasimeno (dove dormiamo) e a 5 km dall’uscita cerco “Cantine”. La delusione per non aver potuto visitare la Tenuta Lamborghini di Panicale, che era prevista tra le tappe del nostro viaggio, è stata ripagata dalla classica fortuna del viaggiatore, quella che nella vita quotidiana non capita mai.

Chiamo e risponde Irene, che ci invita a visitare la cantina e fare una degustazione anche dopo 10 minuti. WOW, questa si che è efficienza!

Parcheggiamo (la Cantina è piccola, ma immersa nelle dolci colline umbre) e Giulio ci accoglie per una visita guidata alle vigne. Ci racconta i segreti del Merlot (tipico uvaggio di queste zone) e del Grechetto (uve bianche).

Berioli, il proprietario, è un appassionato di vini “artigianali” e biologici, non stressa la terra, predilige la qualità ai grandi volumi. Degustiamo 7 tipi di vini, tutti decisamente alcolici ma molto buoni così come il prezzo (massimo 12 euro a bottiglia, a parte il vin santo). Niccolò gioca con le sue macchinine mentre mamma e papà alzano il gomito :)

I nostri preferiti: lo Spiridione (Merlot DOC Riserva) e il Maldestro, uno chardonnay di 13 gradi perfetto per aperitivi, molto profumato.

Mentre Gabriel vuole sapere tutto sul vino e trova in Giulio un’ottima e paziente guida, io sono molto più interessata ai discorsi sull’ecommerce che stanno aprendo (deformazione professionale).

Alle 18, dopo quasi 3 h ci alziamo dalla sedia, barcollando e con 3 casse di vino e 2 bottiglie di olio da portare a casa.

Se passate da queste parti una visita è d’obbligo!! E in bocca al lupo per l’ecommerce, sarà facile rifornirci da voi tra qualche mese!!

Vuoi condividere l'articolo?

Ti potrebbe piacere: