Siamo ad Arquà Petrarca, in una cantina che fa di Sostenibilità, Qualità e Ricerca i suoi tre cavalli di battaglia. Prenotando una visita con degustazione è facile trascorrere quasi un intero pomeriggio tra i profumi del moscato. Abbiamo fatto la visita in occasione del nostro week end nei Colli Euganei DI CUI HO PARLATO QUI.

Ingresso cantina Vignalta

Devo dire che con noi sono stati gentilissimi, dato che ci siamo presentati in quattro adulti con quattro bimbi piccoli al seguito. Il nostro host ci ha permesso di far scorrazzare i nostri figli sia all’interno della cantina, tra le botti in rovere e le pupitre per l’affinamento dei loro vini, che nel parco antistante la cantina, senza mai riprenderci.

Nic e Alice in cantina

Malgrado questa sia una zona di turismo nordico, ho apprezzato molto la cortesia e la tranquillità con cui hanno accolto i bimbi mentre ci veniva spiegato il loro metodo di coltivazione della vite ad alta intensità. Infatti Vignalta è stata la prima azienda dei Colli Euganei ad introdurre questa tecnica di allevamento della vite che consiste nel mettere tante piante vicine per scatenare una competizione per aggiudicarsi il nutrimento, aumentando la qualità del prodotto.

Barricaia

A pochi passi dalla cantina divisa in stanze per la fermentazione e l’affinamento del vino, c’è lo shop e la bellissima sala degustazioni al primo piano, che si affaccia sui colli euganei. Si può dire che la vista accompagna letteralmente i sensi mentre si degustano i loro vini.

Sala degustazioni cantina Vignalta

Noi ne abbiamo assaggiati sette su circa venti etichette, un tripudio crescente di sapori e profumi. Il loro famoso Alpianae è il passito che, tra i molteplici riconoscimenti, ha vinto per ben sette volte la Medaglia d’oro” Muscats du Monde” Frontignan-La-Peyrade (Francia).

Anche Gemola e Fiori d’Arancio sono due etichette pluripremiate. In aggiunta, con il moscato fanno quattro tipi di lavorazione che danno origine a vini diversi: il Moscato Sirio, il Moscato LH (dolce), il Fiordarancio spumante dolce e il Fiordarancio passito.

Cosa ci siamo portati a casa?

Il passito, logicamente, ma anche il Fior d’Arancio e il Raboso spumante. Consigliatissimo anche il Carmnère riserva.

Il costo della degustazione è di 25 euro a testa, da prenotare con anticipo scrivendo una email a wineshopATvignalta.it.

🍷 Dai Colli Euganei alla Valpolicella

In Veneto la terra madre per la produzione di Vini è la Valpolicella, in provincia di Verona. Se state programmando il vostro tour vinicolo in Veneto,qui trovate una sintesi delle migliori cantine che abbiamo visitato.

Vuoi condividere l'articolo?

Ti potrebbe piacere: